IC DIAMANTE

News

 

14 Maggio 2020 Diamante, didattica a distanza: tablet agli alunni, scoppia la polemica


News

Un impegno per la comunità ed anche per il territorio in cui si opera. Ma, tante volte, l’attività svolta con dedizione e amore non viene apprezzata e, anzi, se subentra un minimo “interesse”, si punta a smontare ciò che si costruisce, danneggiando la stessa comunità in cui si vive e lavora. Il “caso” riguarda l’acquisto di ben 37 tablet (Huawei mediapad t5 10,1 32gb gold) per altrettanti alunni dell’istituto comprensivo di Diamante, diretto da Maria Cristina Rippa.

L’obiettivo, per il bene della comunità, è solo quello di favorire la didattica a distanza in questo particolare periodo di emergenza da coronavirus. La scuola, nell’ambito dell’autonomia che le è concessa, ha acquistato gli apparecchi multimediali nel rispetto della normativa.  Prima di fare l’ordine in qualunque altro angolo del mondo, la dirigente scolastica ha ben pensato di interpellare alcuni commercianti locali. I tempi stretti in cui era richiesta la consegna, per favorire la didattica a distanza, non hanno permesso di concludere l’acquisto nell’ambito locale. Una procedura normalissima che però ha generato non pochi problemi. E, a fare le spese delle “voci”, messe in giro per denigrare l’operato dell’istituto comprensivo, è proprio il buon nome della scuola che, dirigente in prima linea, ma anche personale ed insegnanti, faticosamente cercano di tenere alto, anche in momenti difficili come quelli attuali. «Non amo la visibilità, non amo le lodi, non amo ringraziare né essere ringraziata – ha commentato la dirigente scolastica Maria Cristina Rippa, interpellata dal cronista -. Costituisce mio preciso dovere impegnarmi per migliorare il servizio pubblico d’istruzione e rafforzarne la fiducia dei cittadini. Ma quanta amarezza nei giorni scorsi nel leggere un ardito messaggio, pervenutomi tramite whatsapp, quasi fossi una amica, da un commerciante autoctono, per me un perfetto sconosciuto, rancoroso di non essere stato il fornitore della dotazione di devices che la scuola ha acquistato con lo straordinario stanziamento ministeriale a supporto della Dad. Un messaggio che quasi rasenta la minaccia, ma di sicuro diffama perché scritto addirittura “in diretta” alla presenza della famiglia che in quel momento stava ricevendo dal commerciante deluso supporto tecnico per l’utilizzo del tablet scolastico. Il lavoro svolto, tra l’altro in tempi record, per garantire il diritto allo studio degli alunni non può essere rovinato da chi antepone i propri interessi a quelli della comunità, avvelenando in malafede il clima con sospetto e maldicenze. C’è da aggiungere che i sedicenti problemi non riguardano il corretto funzionamento dei tablet, ma la connessione internet che, nonostante l’esiguità dello stanziamento, la scuola è riuscita ad offrire mettendo a disposizione dei 37 alunni anche una scheda dati Sim che offre 20 giga mensili per un anno. Alla famiglia solo l’onere di recuperare un dispositivo, anche vecchio, che faccia da hotspot». La dirigente ha poi aggiunto che questa strumentazione, coperta anche da una annuale assicurazione da danni, resterà a disposizione degli alunni, anche oltre l’attuale fase, «perché da noi, a prescindere dall’evoluzione degli eventi, la didattica digitale, che coinvolge tutti i gradi compresa la scuola dell’infanzia, non sarà più abbandonata, e il lavoro svolto ora ha posto solide basi nella organizzazione del prossimo anno scolastico». «Discreditare, senza alcun fondamento, un bene pubblico – ha concluso Rippa – fornendo informazioni fuorvianti è inaccettabile perché ad essere screditato è un servizio dello Stato italiano. Non siamo secondi a nessun altro Stato al mondo, ma per avere il giusto lustro che ci appartiene, in una dimensione anche internazionale, dovremmo imparare a rispettare il bene pubblico, a difenderlo e a non diffamarlo in una vana guerra fratricida che viene combattuta stupidamente tra noi stessi cittadini italiani».

Fonte: https://www.miocomune.tv/

14 Aprile 2020 La Giornata Nazionale del Mare

News

Il 3 febbraio 2018 con l’entrata in vigore del nuovo decreto sul codice della nautica è stata istituita “La giornata nazionale del mare”. La Repubblica Italiana riconosce il giorno 11 aprile di ogni anno quale “Giornata del Mare” presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Il MIUR, in collaborazione con il Comando generale delle Capitanerie di Porto e la Guardia Costiera, ha indetto per l’anno scolastico 2019/2020 il concorso nazionale LA CITTADINANZA DEL MARE. Il nostro Istituto ha partecipato, al suddetto concorso, con un video realizzato lo scorso anno a seguito del modulo PON “Un mare da amare”, che ha visto come protagonisti i ragazzi della scuola primaria di Diamante. L’11 aprile la nostra scuola aveva programmato una manifestazione proprio per festeggiare questa ricorrenza, ma purtroppo a causa dell’emergenza Covid-19 non è stato possibile.

19 Febbraio 2020 Carnevale Green A.S. 2019/2020


News

Carnevale Green della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo di Diamante. Consultate i giorni e gli orari nella locandina. Buon Carnevale Green a tutti!

Carnevale Green

13 Febbraio 2020 Carnevale a Diamante


News

Il Carnevale 2020 a Diamante, 22-23-25 Febbraio

Leggi il programma degli eventi.

Carnevale 2020 a Diamante

10 Febbraio 2020 Safer Internet Day “Together for a Better Internet” – 11 Febbraio 2020


News

Il Safer Internet Day (SID) è la giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea. Obiettivo dalla giornata è far riflettere le studentesse e gli studenti non solo sull’uso consapevole della rete, ma anche sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno per rendere internet un luogo positivo e sicuro. Nel corso degli anni, il Safer Internet Day (SID) è diventato un appuntamento di riferimento per tutti gli operatori del settore, le istituzioni e le organizzazioni della società civile, arrivando a coinvolgere, oggi, oltre 100 Paesi. Per informazioni relative agli eventi organizzati in tutto il mondo è possibile consultare il sito della Commissione Europea dedicato alla giornata: www.saferinternet.org.uk/safer-internet-day/2020.

In Italia il SID 2020 si terrà il giorno 11 febbraio 2020 presso il Museo Nazionale delle Ferrovie dello Stato di Pietrarsa, Napoli. “Together for a better internet” è il titolo scelto per l’edizione del 2020. La mattinata avrà come filo conduttore una riflessione guidata, relativa alle opportunità ed i rischi della rete, con interventi e attività che vedranno come protagonisti i giovani. L’iniziativa, organizzata dal Safer Internet Centre Italiano (SIC) – Generazioni Connesse e coordinata dal Ministero dell’Istruzione, si svolgerà in presenza di studenti e rappresentanti di Aziende, Associazioni e Istituzioni che aderiscono all’Advisory Board il tavolo ti consultazione del SIC. La Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico, coordina tutte le attività del Safer Internet Centre, in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Save the Children Italia Onlus, S.O.S. II Telefono Azzurro, Cooperativa E.D.I., Skuola.net, Agenzia di stampa DIRE e l’Ente Autonomo Giffoni Experience. La Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale, nell’ambito del Piano nazionale per la scuola digitale (PNSD), promuove, anche attraverso gli animatori digitali, i componenti del team per l’innovazione digitale, le équipe formative territoriali e i referenti del PNSD degli Uffici scolastici regionali, l’organizzazione delle iniziative locali e territoriali da parte delle scuole, in occasione del Safer Internet Day 2020. In occasione della giornata del SID 2020 e fino al mese di marzo, infatti, le scuole di ogni ordine e grado sono invitate ad organizzare iniziative didattiche e attività di formazione e informazione, destinate agli alunni e alle famiglie, internamente alla scuola o sul proprio territorio, sulla sicurezza in rete, sulla protezione dei dispositivi e dei dati personali e la privacy, sulla tutela della salute e del benessere nell’utilizzo dei media digitali. Per quest’anno, infatti, il Safer Internet Centre Italiano in concomitanza del SID2020, lancerà una campagna informativa denominata “Il mese della sicurezza in rete”. All’interno della sezione http://sid2020.generazioniconnesse.it/ sarà possibile inserire attraverso l’apposito form, le attività organizzate dalle scuole dall’11 febbraio all’11 marzo 2020. In tal modo le iniziative territoriali formative o di sensibilizzazione potranno avere visibilità a livello nazionale. 

Sul sito Generazioni Connesse www.generazioniconnesse.it/site/it/home-page/, sarà, inoltre, possibile seguire in diretta streaming l’evento nazionale che si svolgerà a Napoli. In ultimo, in occasione del SID e del mese della sicurezza in rete, si rinnova invito ad iscrivere il proprio istituto, o a proseguire il percorso formativo e-learning, se avviato, per dotare la propria scuola di una ePolicy disponibile sul sito www.generazioniconnesse.it/site/it/moduli-epolicy/

 

Fonte: Ministero dell’Istruzione

 

Safer Internet Day